Gegé Lamagna sul Pakistan

          Rawalpindi, 17 agosto 2010 Carissimi,            Diversi di voi ci hanno chiesto qualche notizia sulla grave situazione delle alluvioni che hanno afflitto il Pakistan durante questo mese di agosto. E’ un grande dolore per il Paese e questo popolo che ha molto sofferto in questi anni.            A parte i gravi problemi che … Continua a leggere

Alberto Barlocci ci illustra “letra chica”

Come vedete si tratta del programma radiofonico della nostra rivista Ciudad Nueva (cittá nuova). Quest’anno abbiamo iniziato un programma giornalistico settimanale di una ora, dalle 13 alle 14 tutti i venerdí. Il motivo é perché crediamo che oggi il pubblico dei media é variegato. I giovani optano per internet, altri e forse sopratutto i settori meno abbienti seguono la radio, … Continua a leggere

Breve presentazione del Movimento politico per l’Unità

Breve presentazione del MppU   Si può essere facilmente accusati di ingenuità nel sostenere tali idee: è quanto accadde a Igino Giordani. Ma proprio in virtù della purezza della sua scelta, la sua figura e il suo pensiero continuano, oggi, ad affascinare molti giovani, in un momento in cui la politica, così come si presenta, non affascina chi vuole dare … Continua a leggere

Un pensiero di Norberto bobbio

Caro Ingrao, questo dialogo a distanza non mi dispiace affatto, ti rassicuro, anzi lo trovo molto eccitante e lo preferisco senz’altro al colloquio immediato, alla conversazione estemporanea, a tutte le forme di comunicazione orale, tra le quali diventano sempre più frequenti nella civiltà dei mass media, con mio fastidio e dispetto (ma io sono all’antica, anche se non come uno … Continua a leggere

Una bella discussione tra Vincenzo Caputo ed Alberto Barlocci, direttore di “Città Nuova” edizione argentina

Vincenzo Caputo 21 gennaio alle ore 17.22 Caro Alberto, in un tuo articolo parli del terremoto ad Haiti. In quanto credente, come ti spieghi sulla Terra la presenza del fenomeno dei terremoti? Se un “Essere intelligente ed onnipotente” ha condotto le cose daL BIG BANG alla formazione della Terra, che bisogno c’era di fare in modo che sul nostro pianeta … Continua a leggere

Lettera del prof. Mario Damiano ai suoi studenti sulla Giornata della Memoria (27 gennaio)

2010      27 Gennaio Lettera agli studenti  sulla memoria dell’Olocausto.             Cari allievi di Terza – Quarta – Quinta D e  Quinta E, 65 anni fa, il 27 gennaio 1945, i soldati dell’Armata Rossa abbattevano i cancelli di Auschwitz e liberavano i prigionieri sopravvissuti allo sterminio del campo nazista. Le truppe liberatrici, entrando nel campo di Auschwitz – Birkenau, scoprirono e svelarono … Continua a leggere

Messaggi di nostri amici

Gege Lamagna è stato, assieme al fratello Salvatore e a Ciro Fusco, tra i primi gen di Napoli. Adesso è in Focolare a Roma. Tutti ricordano la sua particolare simpatia e la sua disponibilità nei rapporti umani Carissimo Vincenzo, Federico, con il quale sono in focolare, mi ha fatto leggere la tua e-mail, che mi ha fatto tanto contento: quanto … Continua a leggere

7 Dicembre

7 DICEMBRE       Una ragazza innamorata dell’amore Chinata lì su un soffio lieve di parole La veglia nella notte E fuori dorme la città e fuori un mondo che non sa   Una ragazza alzata di mattina presto Vestito l’abito più bello per la festa E fuori la bufera Ad ogni passo è più dura, ma dentro è … Continua a leggere

La storia di Sandro Longo

Sandro era un gen di Napoli che i più “antichi” tra noi certamente ricorderanno. Ora riposa nel Camposanto di Loppiano e sul sito web della cittadella, in “pietre vive”, i nostri cari amici che non ci sono più, come ne “L’Antologia di Spoon River” del poeta americano Edgar Lee Masters, raccontano le loro storie. Questa che leggete di seguito è … Continua a leggere

IL TESTAMENTO SPIRITUALE DI VINCENZO ROMANO

“Come la cerva anela ai corsi d’acqua così l’anima mia anela a te, o Dio”   Nei miei diciotto anni ha avuto un’importanza notevole la scuola. Ricordo che fino alla terza media sono stato uno dei più bravi e di ciò ero particolarmente contento. Ma ricordo che già allora cominciò in me un cambiamento profondo: cominciavo ad accorgermi degli altri intorno, … Continua a leggere